Sostituzione degli impianti

La “Sostituzione degli impianti” riguarda le misure di risparmio energetico (ESM) che sono tecniche e richiedono investimenti diretti, ad esempio: caldaie, sottostazioni, ed altro.

Questa categoria è specificamente dedicata all’analisi e all’ottimizzazione degli impianti di ventilazione, riscaldamento e produzione di acqua calda sanitaria che hanno subito interventi negli ultimi 5 anni. La sostituzione degli impianti si differenzia molto dalle altre misure di riqualificazione, in termini di cadenza  (ogni 10 -15 anni invece di 25 anni per le ristrutturazioni in generale) e competenze (il personale che gestisce l’impianto di riscaldamento, acqua calda sanitaria e di ventilazione è composto da specialisti del “settore manutenzione”, mentre il personale che si occupa delle riqualificazioni fa parte del “settore sviluppo e riqualificazione”).

 

Esempi di “Sostituzione degli impianti” elencati dagli operatori dell’alloggio sociale (SHO)